Category Page: Convegni

Corso di formazione per operatori dell’accoglienza a Catania

Nell’ambito del progetto “Io non discrimino”, parte integrante della campagna Stop Tratta, VIS in partnership con Don Bosco 2000 erogherà un corso di formazione per operatori dell’accoglienza in formula weekend: 3 weekend da 16 ore per un totale di 48. Il corso si terrà presso il Centro di Prima Accoglienza per minori stranieri non accompagnati “Don Bosco 2000” sito in Viale Kennedy, 55 a Catania.

La Fondazione CSER partecipa alla formazione e sostiene il progetto ” Io non Discrimino!” con l’Ufficio Progetti e Ricerche in particolare nel modulo formativo: Dal dialogo all’integrazione. Strumenti e metodi per favorire l’inclusione sociale

Destinatari

Il corso è pensato per le figure professionali che operano, o aspirano ad essere inserite, in enti pubblici e privati che oggrano servizi di accoglienza ai richiedenti asilo.  Il percorso vuole agevolare i centri di accoglienza che volessero cogliere l’occasione per approfondire la formazione del proprio personale; infatti, è strutturato in modo che ogni weekend sia indirizzato ad una singola professionalità operante nel Centro per evitare che la sruttura si debba privare di tutti gli poeratori.

Programma

Modulo I Migranti e diritti. Profili giuridici dell’accoglienza

Sabato 29 aprile 2017

  • Contesti socio-politico-culturali dei rifugiati nei Paesi d’origine
  • La normativa internazionale sul diritto d’asilo e le diverse realtà in ambito europeo
  • L’Italia ed il diritto di asilo

Dmenica 30 aprile

  • Aspetti procedurali nella tutela del riconoscimento della protezione in Italia
  • Il rapporto con il tribunale dei minori e il ruolo del tutore legale
  • L’operatore legale in un centro di accoglienza: casi pratici

 

Modulo II Aspetti psico-sociali dell’accoglienza. Competenze per un’efficace relazione di aiuto

Sabato 13 maggio

  • Contesti socio-politico-culturali dei rifugiati nei Paesi d’origine
  • Il Colloquio
  • La gestione del trauma
  • La documentazione psicologia e psichiatrica da presentare in Commissione

Domenica 14 Maggio

  • Lo stress nelle relazioni di aiuto e prevenzione del brunout
  • L’efficacia dell’esperienza dei gruppi d’incontro con i migranti
  • Il supporto psicologico in un centro d’accoglienza: casi pratici

 

Modulo III Dal dialogo all’integrazione. Strumenti e metodi per favorire l’inclusione sociale

Sabato 20 Maggio 2017

  • Contesti socio-politico-culturali dei rifugiati nei Paesi d’origine
  • L’incontro dell’altro e l’intercultura
  • Il sistema d’accoglienza e il progetto SPRAR
  • La gestione dei conflitti

Domenica 21 Maggio 2017

  • Il primo screening medico e l’accesso al sistema sanitario: STP, CF e Libretto Sanitario
  • L’inserimento nel sistema scolastico e la redazione del PEI
  • L’inserimento lavorativo e i percorsi di integrazione territoriale
  • Il ruolo dell’operatore sociale in un centro di accoglienza: casi pratici

 

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Costo singolo modulo: Euro 120,00

Costo intero corso: Euro 300,00

Per info:

Programma
Info cooperazione@donbosco2000.org

349-8232275
www.volint.it   – www.donbosco2000.org

“Scenari di una nuova Italia: riforma della legge 91/92 in materia di cittadinanza & i flussi migratori in uscita dall’Italia”

il 18 dicembre, in occasione dell’International Migrants Day,  alle ore 9.00 si terrà al Centro Studi Emigrazione il convegno

“Scenari di una nuova Italia: riforma della legge 91/92 in materia di cittadinanza & i flussi migratori in uscita dall’Italia”.

Il convegno è organizzato dal CSER con la partnership dell’Associazione Nazionale Forense e l’Associazione di Promozione Sociale Alexandra.

Vi invitiamo a partecipare, a breve seguirà il programma dell’evento.

Per informazioni: info@cser.it

18-12-15

“Migrazioni e Relazioni Internazionali. L’Agenda Italia-Africa”

il 12 Gennaio 2016,   si svolgerà alla Farnesina (Sala delle Conferenze Internazionali) il convegno organizzato dal Centro Piemontese di Studi Africani in collaborazione con lo IAI, che sarà aperto da Paolo Gentiloni, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi:

Scheda di registrazione

‘I Princìpi di Toledo e le religioni a scuola: un dibattito aperto’

Roma: convegno ‘I Princìpi di Toledo e le religioni a scuola: un dibattito aperto’

Il 16 ottobre, dalle 16,00 alle 19,30, presso la sala della Facoltà Valdese, Via Marianna Dionigi 59 a Roma,  l’Associazione XXXI ottobre in collaborazione con il Master in Religioni e mediazione culturale della Sapienza, la Facoltà Valdese di Teologia e Programma Integra, organizza un incontro dal titolo ‘I Princìpi di Toledo e le religioni a scuola: un dibattito aperto’.

L’evento, nasce in occasione della pubblicazione italiana del volume OSCE / ODIHR ‘Toledo Guiding Principles on Teaching about Religions and Beliefs in Public Schools’, a cura di Angela Bernardo e Aleassandro Saggioro, che verrà presentata durante il convegno.

L’orizzonte di questo libro è di straordinaria ampiezza. Il testo, pur cogliendo la difficoltà della differenziazione su base territoriale e locale dei discorsi formativi in materia religiosa, si pone infatti l’ambizioso obiettivo di  fornire criteri giuridico-pedagogici per promuovere le conoscenze e lo studio delle religioni nell’ambito dell’educazione interculturale.

I lavori si apriranno con i saluti istituzionali della Presidente dell’ Associazione XXXI OttobreSilvana Ronco, seguirà la presentazione del libro, curata degli allievi del Master Sapienza in Religioni e mediazione culturale. La presentazione sarà chiusa da una relazione di Pasquale Annichino, European University Istitute – Robert Schuman Centre for Advanced Studies. Interverranno i curatori del testo Angela Bernardo e Alessandro Saggioro.

I lavori del convegno proseguiranno poi divisi in due sessioni:

  • dai Princìpi alle politiche
    interverranno:
    Annagrazia Stammati, COBAS,
    Barbara Battista, USB,
    Rosalba Sgroia, UAAR;

Coordina i lavori Enrico Benedetto, Facoltà Valdese di Teologia.

Locandina

Per informazioni:

e-mail: angela.bernardo@uniroma1.it

Dialogo interreligioso: 2° conferenza nazionale Cosmocity – Migrazioni, religioni e città interculturali

Riflettere sul tema del dialogo interreligioso e su come la multireligiosità abbia modificato i principali ambiti del vivere quotidiano, come la scuola, il lavoro e la sanità. Questo l’obiettivo della 2^ Conferenza nazionale ‘Cosmocity – Migrazioni, religioni e città interculturali. Le celebrazioni di Divali: un’occasione per promuovere il dialogo interreligioso’, che si terrà a Roma il prossimo 10 novembre 2015.

L’evento è organizzato da Programma integra, in collaborazione con Religions for Peace, Fondazione Roma Solidale, Master di I livello in Religioni e mediazione culturale dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza, Associazione Pontieri del dialogo, Fondazione ISKCON Italia e Tathata Edizioni.

La giornata si articolerà in due sessioni, una mattutina e una pomeridiana. La sessione mattutina prevede una serie di interventi sul tema del dialogo interreligioso, in particolare si rifletterà su come la presenza nel nostro paese di differenti comunità migranti e religiose abbia modificato la struttura sociale e su come questo fenomeno si rifletta nei vari ambiti del vivere quotidiano quali i luoghi di lavoro, gli ospedali e la scuola. Durante la sessione pomeridiana verrà proiettato un lungometraggio sul tema del dialogo interreligioso selezionato tra i contributi del Religion Today Film Festival. Seguirà una sessione di interventi dei principali rappresentanti delle comunità religiose presenti nella Capitale.

La giornata si concluderà con un incontro simbolico per celebrare ‘Divali – festa della luce’, una ricorrenza religiosa di origine induista che simboleggia la vittoria del bene sul male, e festività nazionale in India e in altri Paesi del Sud-Est asiatico, ormai celebrata pubblicamente anche dalle comunità immigrate in alcuni Paesi occidentali.

La Conferenza si terrà il 10 novembre, a partire dalle ore 10, presso l’Aula Magna della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma La Sapienza, Piazzale Aldo Moro, 5.

Per partecipare è necessario inviare una email di prenotazione all’indirizzo comunicazione@programmaintegra.it.

A breve verrà pubblicato il programma della giornata.

Per informazioni:
Programma integra
tel. 0678850299
e-mail: comunicazione@programmaintegra.it
www.programmaintegra.it

L’EMIGRAZIONE ITALIANA IN UN BICCHIER DI BUON VINO

 

L’aperitivo solidale del VIS quest’anno si sposta presso lo CSER

 

L’EMIGRAZIONE ITALIANA IN UN BICCHIER DI BUON VINO

Tra viti, vini e culture

Il VIS, il CSER, la Fondazione Migrantes e l’Università La Sapienza presentano una serata di solidarietà e riflessione sulla storia dei migranti italiani che, con le loro valigie, hanno portato la cultura vinicola italiana nel mondo. L’evento “mescerà”  interventi di esperti, canti, reading, testimonianze e degustazione di vini italiani e palestinesi.

Venerdì 25 settembre ore 18.00

Presso il CENTRO STUDI EMIGRAZIONE

Via Dandolo, 58 – 00153 ROMA

Prenotazione necessaria

Tel. +39 (06) 58.97.664 – +39 (06) 58.09.764 – info@cser.it

 

Durante l’evento, moderato da  Gabriele Beltrami e Maris Milanese, interverranno:

– Emanuela Chiang & René Manenti per introdurre la serata;

– Matteo Sanfilippo per la presentazione del libro Nel solco degli emigranti. I vitigni italiani alla conquista del mondo a cura di Flavia Cristaldi e Delfina Licata;

– Maria Teresa Cannizzaro con un intervento dal titolo L’emigrazione italiana nelle spille… a forma d’uva;

– Innocenzo Cardellini che affronterà il tema del vino nella tradizione biblica;

– Sandra Leonardi che illustrerà la mostra fotografica e il catalogo dal titolo L’emigrazione italiana in un bicchier di vino. Tra viti, vini e culture a cura di Flavia Cristaldi, Delfina Licata, e Sandra Leonardi;

– Luca Cristaldi chiuderà gli interventi introducendo la seconda parte dell’evento: la degustazione di vini di qualità.

I vari momenti saranno intervallati da canti popolari a tema eseguiti da Lavinia Mancusi e dalla lettura di alcuni brani tratti dal libro Nel solco degli immigrati.